Monthly Archives: novembre 2012

Confutatio D’Alimontis. Ossia perché il professore ha ragione, ma sbaglia

(questo post è stato pubblicato sull'huffington post italia)

Il 22 novembre, su Il Sole 24 Ore, illustrato dalla prestigiosa firma di Roberto D'Alimonte, un sondaggio Cise ci spiega due cose: la prima è che Pierluigi Bersani vincerà, al primo turno o al secondo, le primarie del centrosinistra, a meno che "un qualche evento legato alle battute finali della campagna elettorale facesse propendere massicciamente a favore di Renzi" tutti coloro che non hanno deciso se votare o no. Insomma, la partita è politicamente chiusa, salvo eventi al momento non precisati e comunque non prevedibili. (continua qui )

Sulla strada. Micro-recensione sentimentale

Io lo sapevo sai. L'avevo anche scritto, prima che tu mi rispondessi: guarda che non sono io. E però, Francesco (scusa se ti chiamo per nome): giuro che non t'ho mai molestato al supermercato. Ma io che posso farci se mi fai sognare. (Poi una volta senza impegno, magari che non piove, parliamo dell'amore, che è un mascalzone).

E comunque, non per farmi gli affari tuoi eh: a che supermercato vai, tu?

“Tu non dovresti schierarti”. (Per fatto personale)

So di averne già parlato. So anche che manca poco e poi per fortuna sarà finita, Bersani avrà vinto le primarie e si potrà guardare avanti sperabilmente (per quanto mi riguarda) tutti insieme. Ma sono fatta così, non so resistere alle tentazioni. E non so non reagire agli insulti. Allora, un piccolo sfogo, e qualche domanda per chi ha voglia di rifletterci su: su twitter, dove lo spazio per discutere è quello che è, spesso - non sempre gentilmente - mi viene contestato non tanto quello che dico e penso sulle primarie del centrosinistra, ma il fatto stesso di dirlo. Tu non dovresti parlare così, è la sostanza al netto di qualche ingiuria da social, tu dovresti essere imparziale perché sei un dirigente politico. Oppure, mi dicono, tu non dovresti schierarti perché dirigi la televisione del PdContinua a leggere

Il centrosinistra fra palco e realtà

(questo post è stato pubblicato sull'huffington post italia)

Io penso che il messaggio più innovativo lanciato dai candidati alle primarie ieri sera dallo studio di Sky sia quello con cui si è concluso l'appello elettorale di Pierluigi Bersani (e l'intera trasmissione): "Non chiederò di piacervi, ma di essere creduto, perché vi dirò la verità". (continua qui)

Quella volta che mi intervistò Repubblica

Cose da raccontare ai nipotini: sapete ragazzi, una volta la zia fu intervistata da Repubblica. A parte il fatto che il #carotitolista, non si sa perché, si inventò di una cravatta portafortuna di cui nessuno aveva parlato, mi dissero che non me la cavai neanche male. Ho conservato il ritaglio, sapete. Eccolo qui

 

“Gustavo, povtami le pvimavie!”

(questo post è stato pubblicato sull'huffington post italia)

Ok, partiti. Da ieri ci si può registrare - online e negli uffici elettorali allestiti presso alcune sedi della coalizione di centrosinistra - per l'albo degli elettori partecipanti alle primarie. Abbiamo venti giorni per farlo. Non è stata una bella giornata però, ieri. (continua qui)